5 must da assaggiare sul Monte Amiata in autunno e non solo

La Scottiglia, tipico ristorante nei pressi di Seggiano, ci racconta alcuni dei piatti locali da assaggiare durante una visita sul Monte Amiata.

Cosa mangiare sul Monte Amiata?

Durante una vacanza sul Monte Amiata, grazie alla ricchezza di biodiversità che la nostra montagna ci dona in ogni stagione, abbiamo l’opportunità di creare tutto l’anno idee gustose con le eccellenze dei singoli ingredienti. Dagli antipasti, alle zuppe, alle paste fatte a mano, prodotti stagionali e carni succulente.

Ci prestiamo a descrivere 5 piatti della nostra cucina, ne potremmo elencare molti di più, ma pensiamo che questi sono quelli da non perdere.

La Scottiglia

La Scottiglia è un piatto popolare dalle antiche tradizioni. Nel primo decennio del secolo scorso il piatto subì una certa rivoluzione, sia per le mutate condizioni economiche sia per l’intraprendenza dei ristoratori locali, fra cui si ricorda la signora Vichi Palmira, la zuppa di carne si arricchì sempre più diventando non più un piatto povero ma una prelibatezza da veri intenditori.

La “Zì Palmira” era esperta di cucina in quanto aveva lavorato alcuni anni a servizio presso una famiglia di nobili. Tornata a casa pensò di ritoccare la vecchia ricetta introducendovi altri tipi di carni e annaffiando tutto con il nostro olio extra vergine di Olivastra Seggianese.

Nacque così la Scottiglia come noi oggi la conosciamo, una zuppa leggermente piccante di carni miste: maiale, manzo, tacchino e pollo. Servita sopra un letto di fette di pane raffermo.

Oggi il Ragù di Scottiglia alla Pescina è riconosciuto come PAT cioè Piatto Agroalimentare Tradizionale.

Terrina di Fegatini di Pollo sfumato al Vin Santo

I crostini neri toscani (chiamati anche crostini toscani o crostini neri) sono una ricetta popolare tipica di tutta la Toscana usata quasi esclusivamente per l’antipasto. La nostra terrina è a base di cipolla in abbondanza, fegatini di pollo, acciughe e capperi. La preparazione può variare nelle varie province non che nei singoli paesi della regione. A Noi piace proporla come paté a forma di terrina, il nostro tocco è la sfumatura con del Vin Santo Occhio di Pernice di Chianti Classico, servita con del pane Toscano croccante.

I Pici

I Pici sono un piatto toscano tra i più apprezzati che meriterebbe il riconoscimento UNESCO, sono una sorta di laccio, un cordone di acqua e farina che lega diverse realtà, ciascuna delle quali con il suo condimento favorito.

 Tradizionalmente questa pasta, essendo un piatto povero e della tradizione rurale, veniva mangiata solo con un po’ di “olio bono” o con un trito di cipolla e sale. Ma ogni comunità o piccolo paese era ed è ancora capace di offrici una variante di questo straordinario piatto.

 Il picio per antonomasia è all’aglione della Valdichiana, si tratta di una salsa a base di pomodoro, aglione della Valdichiana e olio, semplice, vero? Un altro condimento con cui sono molto apprezzati sono le briciole di pane passate in olio, spezie e se c’è un’acciughina perché no.

 Noi, visto anche il periodo, abbiamo pensato di proporli con funghi porcini della montagna e cinta senese, un connubio di sapori da provare senza nessun’ombra di dubbio.

Agnello IGP del Centro Italia Arrosto

Nella nostra montagna ci sono zone particolarmente vocate alla pastorizia, così che noi ci dedichiamo alle realizzazioni di piatti con sua maestà l’agnello. lo proponiamo in diversi modi, ma vogliamo consigliarvelo semplicemente arrosto per valorizzare con la massima semplicità le caratteristiche delle sue succulenti e prelibate carni.

Castagnaccio

Il castagnaccio è una torta di farina di castagne originaria della Toscana vocata come ben noto alla produzione dell’ingrediente principale di questo dolce, la CASTAGNA. Un impasto di farina di castagne, acqua, olio extravergine d’oliva messo in una teglia da guarnire a piacere con pinoli e uvetta” mollata nel vino”. Varianti locali prevedono l’aggiunta di altri ingredienti, come ramerino, scorze d’arancia, semi di finocchio o frutta secca.

 Il castagnaccio era un piatto “povero” nel vero senso della parola, diffusissimo un tempo nella zona del Monte Amiata dove le castagne erano alla base dell’alimentazione delle popolazioni contadine.

LA SCOTTIGLIA dal 1890

La Scottiglia non è solo storia e tradizione della cucina locale ma anche luogo di calda accoglienza, gusto raffinato e tramonti mozzafiato.

DA SAPERE
RACCONTA
  • Lo Staff del Ristorante La Scottiglia

DIVENTA NOSTRO AUTORE
  • Ti piacerebbe scrivere un articolo sul Monte Amiata che racconti la tua espeirenza o parli di qualcosa che ti sta a cuore?
    Scrivi a info@bookingamiata.com
CONTATTI
  • Se vuoi organizzare un soggiorno o avere maggiori info sulle attività del Monte Amiata e dintorni ci trovi ai seguenti contatti:
  • info@bookingamiata.com
  • 0564.959010