Ogni stagione ha il suo fascino in sella ad un cavallo

“Il carro riposa in inverno, la slitta riposa in estate, il cavallo mai.” (proverbio Yiddish)

In questo articolo Manola dell’Agriturismo La Guinza, ci trasmette la passione per il cavallo e ci racconto il fascino dell’inverno in sella.

Cavalli: una questione di emozioni

Parlare dei cavalli può essere veramente semplice.

Si può raccontare così tanto su di loro: descrivere il loro aspetto, parlare delle belle sensazioni che ti infondono solo a guardarli al pascolo; per non parlare poi di quello che riescono a trasmetterti e farti provare se li monti…emozioni che non si dimenticano.

E’ così…ciò che ti possono offrire non ha limiti.

A cavallo in inverno

Non c’è stagione che non offra la possibilità di andare a cavallo.

Come dice un noto proverbio: il carro riposa in inverno, la slitta riposa in estate, il cavallo mai.

In autunno ed inverno, si può approfittare dell’aria fresca e pulita da una pioggia per salire e fare una passeggiata. Con attenzione, ma anche dopo una nevicata è possibile montare in mezzo ai pascoli imbiancati ed assaporare un passo lento in mezzo alla natura silenziosa.

Che sensazione: tutto ovattato, senza stress, nessun insetto, solo il caldo contatto con il tuo animale; il fumo che esce dalle sue narici, l’odore del fieno nel suo respiro.

Lo sbrancamento dei vitelli

E’ vero, il cavallo qui da noi, è sempre utile, in ogni stagione.

Nella nostra azienda, dove quasi ogni giorno capita di dover fare lavori in mezzo alla mandria, il cavallo riveste un ruolo fondamentale.

A fine Dicembre, per esempio, con l’aiuto dei cavalli si sbrancano gli ultimi vitelli ormai in età di svezzamento. Vengono “accompagnati”, sistemati nella piccola stalla, ben impagliati e nutriti, in gruppo per far sì che sentano meno la mancanza materna. Vengono allontanati dalla mamma, per permettere a questa di potersi riposare un po’ e mettere in forze per il prossimo parto e soprattutto per affrontare meglio il freddo dell’inverno.

Un animale allo stato brado infatti ha necessità di mettere su peso per trascorrere bene la stagione fredda. In inverno, quando ormai non c’è più molta erba nei pascoli e l’alimentazione si affida quasi esclusivamente al fieno, una vacca con un piccolo di 7/8 mesi che ancora prende il latte, ha meno energia e fatica di più.

Con una riserva maggiore di grasso, si campa meglio in natura!

Alla Guinza in Inverno

In altre parole, la Guinza è un luogo che offre attività anche nei mesi freddi.

E’ sufficiente un abbigliamento più caldo, magari un po’ impermeabile. Anche se piove (non a dirotto eh) a cavallo si può andare tranquillamente per provare magari l’esperienza del cowboy aiutandoci con le nostre vacche!

Come diceva Winston Churchill: Non c’è un momento nella vita sprecato se passato in sella.

DA SAPERE
RACCONTA
  • Manola – Agriturismo La Guinza
DIVENTA NOSTRO AUTORE
  • Ti piacerebbe scrivere un articolo sul Monte Amiata che racconti la tua espeirenza o parli di qualcosa che ti sta a cuore?
    Scrivi a info@bookingamiata.com
CONTATTI
  • Se vuoi organizzare un soggiorno o avere maggiori info sulle attività del Monte Amiata e dintorni ci trovi ai seguenti contatti:
  • info@bookingamiata.com
  • 0564.959010

Organizza – Vai al sodo