COSA E'

Soggorno trekking per chi ama camminare all’aria aperta e al contempo scoprire la storia e la cultura che rendono unico il Monte Amiata.

Quello proposto è un itinerario studiato per coloro che amano passeggiare tra la natura ed allo stesso tempo apprezzare gli aspetti storico-culturali che il luogo ha da offrire; un soggiorno di 2 notti strutturato su 3 percorsi medio-facili intorno all’Amiata, ideale per chi vuole evadere qualche giorno dallo stress della quotidianità e ritrovare un po’ di calma.

PROGRAMMA COMPLETO
  • Giorno 1

    Le miniere di Abbadia San Salvatore

    Arrivo nel primo pomeriggio in uno dei nostri hotel sul Monte Amiata e cocktail di benvenuto. Dopo un momento di relax partiremo per la prima escursione e visita ad Abbadia San Salvatore. Importante abbazia imperiale in epoca medievale, il borgo di Abbadia visse un periodo di grande espansione nella metà dell’800 con la scoperta del cinabro sul Monte Amiata ed il conseguente sviluppo del comporta minerario. Del recente passato restano oggi importanti resti di archeologia industriale parzialmente visitabili. Cominceremo quindi con la visita al museo della miniera ed entreremo in galleria con un trenino accompagnati da un ex minatore. A seguire, percorreremo il sentiero della miniera, un interessante passeggiata di 4,3 km, che dal museo sale a 985 m di altezza lungo i siti della vecchia miniera per poi addentrarsi nel bosco e ridiscendere verso il paese.

    A seguire rientro e cena a base di prodotti locali. Lo chef presenterà piatti tradizionali del Monte Amiata sposati a vini del nostro territorio.

  • Giorno 2

    Vetta Amiata e il borgo di Santa Fiora

    La giornata inizierà con un’escursione tra i boschi del Monte Amiata per raggiungere la Vetta della montagna. Percorreremo il sentiero all’ombra dei faggi esplorando il bosco con le risorse che di stagione in stagione sa offrire. In Vetta Amiata ci attenderanno la Croce in ferro, alta  22 metri, costruita nel  1910, molto amata dalla popolazione locale e la Madonna degli Scouts (dona agli scouts protezione e pace) e di San Gualberto. Potremo ammirare inoltre le ampie viste sulle valli circostanti: nelle giornate chiare sarà possibile vedere il lago di Bolsena, il lago Trasimeno, le isole dell’arcipelago toscano, le valli della Maremma con le Colline Metallifere, le colline del Chianti e oltre.
    Una sosta in una delle tante baite per un caffè prima di riprendere il sentiero di ritorno. Pranzo a base di prodotti locali. A seguire ci sposteremo verso Santa Fiora per un trekking urbano nel pittoresco centro storico di origine medioevale. Chiuderemo il tour con un bicchiere in una vineria, il caratteristico locale dove gli abitanti del luogo si trovano per passare del tempo in compagnia. A seguire, rientro in albergo e cena. Dopo cena, serata danzante di saluto.

  • Giorno 3

    Le Terme di San Filippo e Partenza

    Dopo colazione, check-out e partenza per Bagni San Filippo un piccolo borgo sulle pendici del Monte Amiata noto per le vasche naturali di acqua solfurea particolarmente indicate per la cura delle malattie dell’apparato respiratorio, della pelle, per quelle osteo-articolari. Il loro impiego risale a tempi remoti, forse ad epoca romana, anche se la presenza di terme è documentata solo a partire dal XIV secolo. Qui intraprenderemo una piacevole passeggiata nel bosco per arrivare alle cascate di “Fosso Bianco” con le caratteristiche incrostazioni calcaree che, per la loro forma bizzarra, prendono il nome di Balena Bianca. Possibilità di fare il bagno nelle acqua termali. Pranzo in un ristorante tipico.

    Dopo pranzo, rientro ai luoghi di origine.

PHOTO GALLERY
DETTAGLI DELL'OFFERTA
PERIODO
  • Disponibile tutto l’anno
FORMULA SOGGIORNO
  • Per gruppi ed individuali
RICHIEDI UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO