Monte Amiata a prova di bambini/e

Gli ampi spazi che offre la nostra montagna sono una buona destinazione per le vacanze in famiglia e per far stare i bambini/e in contatto con la natura. In questo articolo Franz ti consiglia qualche attività da fare in compagnia dei più piccoli nelle diverse stagioni dell’anno.

Il Monte Amiata fa bene, soprattutto ai bambini/e.

Qualcuno dice che non è estate se non c’è il mare, qualcun altro dice che la montagna non è per tutti.

È ora di sfatare questi falsi miti.

Ogni stagione sul Monte Amiata è un mondo nuovo da scoprire per i bambini/e.

Montagna verde d’estate e imparare a sciare vicino a casa d’inverno. L’Amiata è una destinazione in Toscana per bambini/e affascinante in ogni stagione. Le sue pendici sono circondate dalla foresta modello, da piccoli borghi medievali e dalla sua vetta, alta 1738 slm, raggiungibile a piedi, in bici, a cavallo e se proprio vogliamo insistere, con l’auto.

È emozionante vedere un bambino che respira la natura. Ogni roccia è un castello, ogni albero una torre altissima oppure una capanna da costruire, che lo induce a sogni incantati. E poi giù di corsa lungo il prato ornato di fiori ad inseguire coccinelle e farfalle. Così come in inverno, rotolarsi nella neve, costruire Igloo, ribaltarsi con lo slittino oppure imparare a sciare sulla Baby Pista vicino a casa, a poco più di un’ora d’auto da Grosseto, Siena, Arezzo, Perugia, Orvieto e Viterbo.

Ecco i primi 8 perché il Monte Amiata fa bene, anche ai Bambini/e:

  1. Escursioni a piedi o in bicicletta, La natura è il più bello spettacolo che la montagna ha da offrire. Percorsi di montagna ad anello, segnalati e tracciati (App Amiata 4 Stagioni) con lunghezza e difficoltà diverse, riscoprendo castagneti, faggete, sorgenti, ruscelli, carbonaie, seccatoi e antichi sentieri che collegavano i nostri borghi. Accessibili tutto l’anno

 

  1. Bike Park e Indiana Park Al prato delle Macinaie imperdibili sono il Bike Park Amiatae l’Indiana Park Amiata. Il primo è un centro dedicato alle biciclette che sfrutta la risalita in seggiovia per percorrere sentieri mozzafiato in discesa. Ma è anche noleggio e Bike School per bambini/e. Il secondo uno dei più grandi parchi avventura sospeso sui faggi delle Macinaie: divertente per grandi e piccini. Accessibili in estate e nei primi weekend di autunno.

 

  1. Orto Botanico di Fonte Magria e Tiro con l’Arco. Fonte Magria è un vecchio podere in mezzo al bosco che ospita ormai da molti anni un’oasi di pace lontano da qualsiasi rumore. In questo contesto è nato, grazie all’associazione La Pera Picciòlaed il Prof De Bellis, l’Orto botanico di Fonte Magria, che ospita le specie floristiche più interessanti e sorprendenti del vulcano: piante autoctone, endemismi, piante rare e nuove scoperte. Dal 2018 L’Orto Botanico di Fonte Magria è Rifugio Naturalistico riconosciuto dal Comitato Parchi Italia. Al progetto scientifico si associano attività didattiche e visite guidate per scuole e turisti i quali – nel percorso di 800 metri – potranno fare incontri insoliti con la biodiversità del Monte Amiata. Accessibile tutto l’anno.

 

  1. Allevamento degli Alpaca. Nasce dalla passione di Riccardo e Rossella per questa specie di camelide che dona una lana pregiatissima. Dal 2007 si sono stabiliti sul Monte Amiata con i loro curiosi e affascinanti Alpaca. L’azienda agricola si trova a località Poggio la Bellavicino a Santa Fiora, i proprietari sono disponibili per visite guidate (la visita dura un’oretta) ed è disponibile anche uno shop con i prodotti derivati dalla lana dell’allevamento. Accessbili tutto l’anno.

 

  1. A pesca al Laghetto Verde La più classica delle attività outdoor da fare in riva al lago: pescare. Lo si può fare al Laghetto Verdeanche noleggiando la canna da pesca e acquistando le esche. Bello anche il laghetto “I Ginestreti” vicino a Santa Fiora. Accessibile tutto l’anno.

 

  1. Il Parco Museo Minerario Il Museo minerario offre la possibilità di imparare divertendosi. Il museo multimediale I luoghi del mercurio è una realtà interattiva che unisce esperienza fisica e digitale, tra video educativi che partono posizionando i piedi su punti esatti del pavimento, armadietti che si aprono e raccontano la storia del museo attraverso voci, rumori e suoni della miniera. Infine, una delle attività più entusiasmanti è la visita con il trenino originale dei minatori all’interno della galleria. Qui si ripercorrono le scene dell’evoluzione del lavoro in miniera tramite manichini e oggetti autentici e si può trovare l’esperienza del buio della miniera, un buio che non esiste in natura. Accessibile tutto l’anno, in inverno solo nei weekend.

 

  1. Il Parco Faunistico del Monte Amiata, Se c’è una cosa che ai bambini piace è trascorrere del tempo immersi nella natura con la possibilità di vedere la fauna locale della montagna immersa nel suo habitat naturale. Al Parco Faunistico non soltanto c’è la possibilità di stare a contatto con i tipici animali da fattoria che nella storia dei popoli della montagna erano un aiuto fondamentale nel lavoro di tutti i giorni, come i cavalli e il celebre asino amiatino, ma si possono osservare gli animali selvatici vivere in tutta serenità all’interno dell’oasi protetta. Accessibile tutto l’anno.

 

  1. Di maneggi, sorgenti termali, laboratori della carta e della cera, della grotta di Sassocolato, di Orienteering, ve ne parlerò nel mio prossimo articolo.
DA SAPERE
RACCONTA
  • Franz delle Macinaie
DIVENTA NOSTRO AUTORE
  • Ti piacerebbe scrivere un articolo sul Monte Amiata che racconti la tua espeirenza o parli di qualcosa che ti sta a cuore?
    Scrivi a info@bookingamiata.com
CONTATTI
  • Se vuoi organizzare un soggiorno o avere maggiori info sulle attività del Monte Amiata e dintorni ci trovi ai seguenti contatti:
  • info@bookingamiata.com
  • 0564.959010