• Cultura, tradizioni e un passato fatto di storia, tradizioni e persone. Tesori inaspettati, testimonianza di un passato grandioso.

Vista della Fortezza di Arcidosso

Castello Aldobrandesco di Arcidosso

Centro di origine medievale, il piccolo borgo di Arcidosso si trova ai piedi del Monte Amiata. Arroccato intorno al Castello Aldobrandesco, presenta numerosi scorci ed affacci sui panorami circostanti; un luogo interessante per chi è in cerca di scenari caratteristici dell’epoca dell’incastellamento.

Dettagli

Vista Radicofani

Borgo di Radicofani

Radicofani sorge su una rupe vulcanica che guarda il Monte Amiata, all’interno del Parco Naturale della Val d’Orcia, sito Unesco dal 2004. Principale luogo d’interesse è la Rocca medievale da cui è possibile godere di un panorama a 360 gradi sull’Amiata e le valli circostanti.

Dettagli

Castel del Piano Palio

Borgo di Castel del Piano

Situato in una straordinaria posizione naturale, ai limiti di un pianoro da cui deriva il nome, Castel del Piano è noto per la produzione di vino Monteucco e per il Palio delle Contrade.

Dettagli

Palio e contrade a Piancastagnaio

Borgo Storico di Piancastagnaio

Borgo di orgine medievale, Piancastagnaio vanta una Rocca Aldobrandesca da cui è possibile ammirare uno splendido panorama sulla Val di Paglia. Ricordiamo il Palio delle Contrade e il Crastatone come importanti eventi per cui è noto il piccolo Borgo.

Dettagli

Arcidosso di notte

Borgo storico di Arcidosso

Centro di origine medievale, il piccolo borgo di Arcidosso si trova ai piedi del Monte Amiata. Arroccato intorno al Castello Aldobrandesco, presenta numerosi scorci ed affacci sui panorami circostanti; un luogo interessante per chi è in cerca di scenari caratteristici dell’epoca dell’incastellamento.

Dettagli

"Ombelico" Giardino Daniel Spoerri

Seggiano e il Giardino di Daniel Spoerri

La visita al borgo di Seggiano si presenta come una piacevole passeggiata su una collina circondata dagli ulivi arricchita dal vicino Giardino di Daniel Spoerri, il Parco di arte contemporanea costruito dall’omonimo artista.

Dettagli

Merigar arcidosso

Centro Tibetano di Merigar

Costruito alle pendici del Monte Amiata, in un luogo di particolare atmosfera, il centro ospita alcuni edifici sacri della tradizione spirituale tibetana come il Gompa e gli Stupa e rappresenta uno dei principali centri Dzogchen d’Europa.

Dettagli

Parco della Peschiera a Santa Fiora

Borgo Storico di Santa Fiora

Il pittoresco borgo di Santa Fiora è un piccolo gioiello del Monte Amiata con l’antica chiesa delle Sante Flora e Lucilla che ospita una delle raccolte di ceramiche Robbiane più importanti al mondo ed il Parco della Peschiera, il giardino botanico dove nasce il fiume Fiora.

Dettagli

Scale nel centro storico di abbadia san salvatore

Centro storico di Abbadia San Salvatore

Antiche porte in trachite evidenziano gli accessi a ‘Castel di Badia’, il ‘paese vecchio’ di Abbadia San Salvatore, come lo chiamano gli abitanti del posto. Tra i borghi medioevali più grandi dei dintorni, rappresenta un esempio ben conservato di castello montano.

Dettagli

Facciata Abbazia San Salvatore

L’Abbazia del San Salvatore

L’Abbazia del San Salvatore è l’edificio sacro che dà il nome e origine ad Abbadia San Salvatore, il più grande tra i borghi dell’Amiata. Fiore all’occhiello dell’Abbazia è l’affascinante cappella sotterranea. Non può mancare la visita all’annesso museo di Arta Sacra.

Dettagli

Pozzo Garibaldi - Abbadia San Salvatore

Parco Museo Minerario di Abbadia San Salvatore

Un percorso emozionale guidato che ci racconta come era vivere al tempo delle miniere sul Monte Amiata. Il percorso prevede la visita al nuovo Museo Multimediale, “I luoghi del Mercurio”, l’accesso in Galleria.

Dettagli

Vetta Monte Labro e vista monte amiata

Monte Labro

La Riserva Naturale del Monte Labro comprende al suo interno il Parco Faunistico del Monte Amiata e la Vetta del Monte Labro dove si trovano la Torre Giurisdavidica e la Croce di David Lazzeretti, conosciuto per il suo visionarismo come il “profeta dell’Amiata” o “Cristo dell’Amiata”.

Dettagli