1. Norme applicabili responsabilità

1.1 I contratti di viaggio sono regolati dalla Convenzione di Bruxelles del 23 aprile del 1970 (C.C.V.) resa esecutiva con legge N°1084 del 27/12/1977 e con Decreto Legislativo 6/9/2005 n.206 “Codice del consumo, a norma dell’art.7 della Legge 29/7/2003 n.229”pubblicato nel Supplemento Ordinario G.U. n. 235 dell’8/10/2005.

1.2 Il contratto di compravendita di pacchetti turistici è regolato, oltre che dalle presenti condizioni generali, anche dalle clausole indicate nella documentazione di viaggio e consegnata al consumatore.

1.3 La responsabilità di Le Macinaie Incoming SAS, nella sua qualità di organizzatore di viaggi è relativa esclusivamente ai servizi prenotati e pagati e in nessun caso potrà eccedere i limiti previsti dalle leggi citate.

2. Prenotazioni e pagamenti

La domanda di prenotazione deve pervenire a Le Macinaie Incoming SAS per iscritto, tramite e-mail o tramite la procedura di prenotazione del presente portale.

Pacchetti ed offerte diverse potrebbero presentare termini e condizioni diversi.

Laddove non specificato, vale quanto segue.

L’accettazione della prenotazione sarà ritenuta valida solo se alla conferma farà immediatamente seguito un acconto pari al 25% del costo totale del soggiorno o del pacchetto. Entro 10 giorni dalla prenotazione dovrà pervenire tramite fax o e-mail documento attestante l’avvenuto versamento della caparra con indicato anche il nome del prenotante ed il periodo di soggiorno. Il saldo dovrà pervenire entro e non oltre i 30 giorni precedenti la partenza. Per le prenotazioni confermate entro i 30 giorni precedenti la partenza, il pagamento dell’acconto e del saldo dovranno essere contestuali. Nel caso in cui l’acconto od il saldo non pervengono entro il termine convenuto sarà facoltà di Le Macinaie Incoming di annullare la prenotazione.

3. Informazioni al consumatore

Al momento della prenotazione devono essere fornite per iscritto tutte le informazioni concernenti le condizioni applicabili ai cittadini della stato membro dell’Unione europea in materia di passaporto e visto con l’indicazioni dei termini del rilascio, nonché gli obblighi sanitari e le relative formalità per effettuare il viaggio e il soggiorno.

Dovranno essere altresì comunicate:

-orari, località di sosta intermedia e coincidenze

-generalità e recapito telefonico di eventuali rappresentanti locali dell’organizzatore o venditore ovvero di uffici contattabili dal viaggiatore in caso di difficoltà

-recapito telefonico dell’organizzatore o venditore utilizzabile in caso di difficoltà in assenza di rappresentanti locali

-per i viaggi ed i soggiorni di minorenni all’estero, recapiti telefonici per stabilire un contatto diretto con questi o con il responsabile locale del suo soggiorno

-circa la sottoscrizione facoltativa di un contratto di assicurazione a copertura delle spese sostenute dal consumatore per l’annullamento del contratto o per il rimpatrio in caso di incidente o malattia.

4. Rinunce e cancellazione

In caso di rinunce o cancellazioni, sia totali che perziali, Le Macinaie Incoming applicherà ai clienti le penali sotto indicate, calcolate sull’intero ammontare dei servizi prenotati, oltre agli oneri e le spese per l’annullamento dei servizi.

Pacchetti ed offerte diverse potrebbero presentare termini e condizioni diversi.

Laddove non specificato, vale quanto segue.

-25% dell’importo complessivo se la rinuncia perviene all’agenzia organizzatrice entro 30 giorni antecedenti l’utilizzo dei servizi prenotati;

-50% dell’importo complessivo se la rinuncia perviene all’agenzia organizzatrice entro 21 giorni antecedenti l’utilizzo dei servizi prenotati;

-100% dell’importo complessivo se la rinuncia perviene all’agenzia oltre tali termini.

4.1. Rinunce e cancellazioni per cause di forza maggiore

Il cliente ha il diritto di rinunciare al pacchetto o al viaggio e dunque cancellare la propria prenotazione avendo il rimborso di quanto versato nel caso nel luogo di destinazione avvengono i seguenti accadimenti: azioni di guerra, catastrofi naturali, epidemie contagiose o altri eventi assimilabili. Detta rinuncia o cancellazione non potrà essere esercitata prima di 15 giorni dalla partenza.

4.2. Rinunce e cancellazioni per cause di malattia o morte

Nel caso di malattia, o morte di un congiunto entro il 1 grado di parentela.

Se questo viene comunicato entro 30 giorni dalla partenza verrà rimborsato l’intero importo versato.

Se questo viene comunicato entro 15 giorni dalla partenza verrà rimborsato il 50% dell’importo.

Oltre questa data non verrà rimborsato nulla.

5. Quote

Tutti i prezzi sono comprensivi di percentuali di servizio ed IVA i vigore al momento della stampa del catalogo. Nel caso di aumenti delle stesse, le quote saranno adeguate alle variazioni.

6. Prezzo

Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto, con riferimento a quanto indicato in catalogo o programma fuori catalogo ed agli eventuali aggiornamenti degli stessi cataloghi o programmi fuori catalogo successivamente intervenuti. Esso potrà essere variato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di:

– costi di trasporto, incluso il costo del carburante;

– diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti;

– tassi di cambio applicati al pacchetto in questione.

Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed ai costi di cui sopra in vigore alla data di pubblicazione del programma

7. Classificazione alberghiera

La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita in catalogo od in altro materiale informativo soltanto in base alle espresse e formali indicazioni delle competenti autorità del paese in cui il servizio è erogato. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle competenti Pubbliche Autorità dei paesi anche membri della UE cui il servizio si riferisce, l’organizzatore si riserva la facoltà di fornire in catalogo o depliant una propria descrizione della struttura ricettiva, tale da permettere una valutazione e conseguente accettazione della stessa da parte del consumatore.

8. Modifiche del pacchetto turistico

Se prima della partenza l’Organizzatore è costretto a modificare in maniera significativa un elemento essenziale del contratto ne darà immediata notizia al cliente in forma scritta, indicando il tipo di modifica e la variazione di prezzo che ne consegue.

9. Recesso

Il cliente può recedere dal contratto, senza pagamento di alcuna penale:

1 Nel caso di aumento del prezzo di cui al precedente art. 5 in misura superiore al 10%

2 Nel caso di modifica significativa di qualche elemento essenziale del contratto proposta dopo la conclusione del contratto ma prima della partenza e non accettata dal cliente. Si intende per modifica di un elemento essenziale qualunque variazione di elementi oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto turistico complessivamente considerato.

Nei casi di cui sopra il cliente ha alternativamente diritto:

– di usufruire di un altro pacchetto turistico di qualità equivalente o se non disponibile, superiore senza supplemento di prezzo o di un pacchetto turistico di qualità inferiore con la restituzione della differenza di prezzo.

– alla restituzione della sola parte di prezzo già corrisposta, che verrà effettuata entro sette giorni lavorativi dal momento del recesso. Il cliente dovrà dare comunicazione della propria decisione di recedere o di accettare la modifica entro due giorni lavorativi da quando ha ricevuto l’avviso delle variazioni di cui al primo comma.

In difetto di espressa comunicazione la modifica si intende accettata.

10. Annullamento pacchetto turistico

Nell’ipotesi in cui, prima della partenza, l’organizzatore comunica la propria impossibilità a fornire il pacchetto turistico, per qualsiasi ragione che non dipenda dal cliente, questi potrà esercitare, alternativamente, i diritti di cui all’art. 9 comma 1 e con le modalità di cui al comma 2.

Se l’annullamento avviene in quanto non si raggiunge il numero minimo di partecipanti indicati nel contratto, se ne dovrà dare comunicazione al cliente entro 15 giorni dalla partenza.

11. Modifiche richieste dal cliente

Le modifiche a prenotazioni già accettate obbligano l’organizzatore nei limiti in cui possono essere soddisfatte.

In ogni caso la richiesta di modifica comporta l’addebito al cliente delle maggiori spese sostenute.

La riduzione di un numero considerevole di partecipanti all’interno del gruppo sarà considerata annullamento parziale, ed è soggetta alle penali indicate all’art.4

12. Obblighi dei partecipanti

I partecipanti dovranno essere muniti di passaporto individuale o di altro documento valido per tutti i paesi toccati dall’itinerario nonché dei visti di soggiorno e transito e dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti.

Essi dovranno inoltre attenersi alle regole di normale prudenza e diligenza ed a tutte le informazioni fornitegli dall’organizzatore, nonché ai regolamenti ed alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico.

I partecipanti saranno chiamati a rispondere dei danni causati dall’inosservanza delle suddette obbligazioni.

Il cliente è tenuto a fornire all’organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio di surroga nei confronti di terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surroga.

13. Modifiche dopo la partenza

L’organizzatore, qualora dopo la partenza si trovi nell’impossibilità di fornire per qualsiasi ragione, tranne che per un fatto proprio del consumatore, una parte essenziale dei servizi  contemplati in contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di prezzo a carico del contraente e qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore rispetto a quelle previste, rimborsarlo in misura pari a tale differenza. Se non sarà possibile nessuna soluzione alternativa o il consumatore non l’accetta per giustificato motivo, l’organizzatore gli mette a disposizione un mezzo di trasporto equivalente per il ritorno al luogo di partenza o ad altro luogo convenuto e gli restituisce la differenza tra il costo delle prestazioni previste e quello delle prestazioni effettuate fino al momento del rientro anticipato.

14. Sostituzioni

Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona sempre che:

– l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le generalità del cessionario;

– il sostituto soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del servizio ed in particolare i requisiti relativi a passaporto, visti, certificati sanitari.

– il soggetto subentrante rimborsi all’organizzatore tutte le spese sostenute per procedere alla sostituzione nella misura che gli verrà quantificata prima della cessione.

Il cedente ed il cessionario sono inoltre socialmente responsabili per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi al terzo punto del presente articolo.

15. Reclami

Il cliente è tenuto a contestare per iscritto qualsiasi mancanza nell’esecuzione del contratto, senza ritardo, affinché l’organizzatore, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore vi pongano tempestivamente rimedio.

Il cliente può altresì sporgere reclamo mediante l’invio di lettera raccomandata, con avviso di ricevimento, all’organizzazione o al venditore, entro e non oltre 10 giorni dalla data del rientro presso la località di partenza.

16. Regime di responsabilità

L’organizzatore risponde dei danni arrecati al consumatore a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che l’evento è derivato da fatto del consumatore (ivi comprese iniziative autonomamente assunte da quest’ultimo nel corso dell’esecuzione dei servizi turistici) o da circostanze estranee alla fornitura delle prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero da circostanze che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere. Da qui ho cancellato

17. Assicurazione

A garanzia dell’esatto adempimento degli obblighi assunti presso i propri clienti Le Macinaie Incoming ha stipulato apposita polizza assicurativa N°15151 in data 17.04.03 con la compagnia Europ Assistance.

18. Limiti di risarcimento

Il risarcimento dovuto dall’organizzatore per danni alla persona non può in ogni caso essere superiore alle indennità risarcitorie previste dalle convenzioni internazionali in riferimento alle prestazioni il cui inadempimento ne ha determinato la responsabilità: e precisamente la Convenzione di Varsavia del 1929 sul trasporto aereo internazionale nel testo modificato all’Aja nel 1955; la Convenzione di Berna (CIV) sul trasporto ferroviario; la Convenzione di Bruxelles del 1970 (CCV) sul contratto di viaggio per ogni ipotesi di responsabilità dell’organizzatore. In ogni caso il limite risarcitorio non può superare l’importo di “2.000 Franchi oro Germinal per danno alle cose” previsto dall’art. 13 n° 2 CCV e di “5000 Franchi oro Germinal” per qualsiasi altro danno e per quelli stabiliti dall’art. 1783 Cod. Civ.

Il diritto al risarcimento del danno si prescrive in un anno dal rientro del viaggiatore al luogo della partenza.

19. Obbligo di assistenza

L’organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al consumatore imposte dal criterio di diligenza professionale esclusivamente in riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizione di legge o di contratto. L’organizzatore ed il venditore sono esonerati dalle rispettive responsabilità (art. 16), quando la mancata od inesatta esecuzione del contratto è imputabile al consumatore o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero da un caso fortuito o di forza maggiore

20. Fondo di garanzia

E’ istituito presso il Ministero delle Attività Produttive il Fondo Nazionale di Garanzia, per consentire, in caso di insolvenza o di fallimento del venditore o dell’organizzatore, il rimborso del prezzo versato ed il rimpatrio del consumatore in caso di viaggi all’estero, nonché per fornire una immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi extracomunitari in occasione di emergenze, imputabili o meno al comportamento dell’organizzatore. Le modalità di gestione e funzionamento del fondo sono determinate con decreto del Ministero delle attività produttive, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze.

 comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della legge numero 269 del 3/8/1998.

La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile anche se gli stessi sono commessi all’estero.

Privacy

Si informa che tutti i dati personali verranno trattati nel pieno rispetto delle disposizioni del Decreto Lgs. 196/2003 e che il trattamento dei dati personali è diretto all’espletamento da parte della Società delle prestazioni che formano oggetto del pacchetto turistico. I dati personali in ogni caso non saranno trasmessi ai terzi e in ogni momento potranno essere cancellati a richiesta del consumatore.